Ti trovi in: Home Page  \ Notizie \ Dettaglio notizia
Martedi 23 Aprile 2019 


Dona il 5x1000 ad AISLA

Cureacasa.it

AriSLA

Centro Clinico Nemo

Firma l'appello su Liberidivivere.it

Aiuta AISLA

Tesseramento 2011

ASTI Calcio


AISLA
Guardavalle on line
FC Guardavalle
Albatros Comunicazione
Guardavalle Web
USD Pro Catanzaro


(Comunicati)

Sfide senza confini all’atrofia muscolare spinale

«Perché uno studio riguardante una Malattia Rara riesca, esso deve coinvolgere molti centri a livello internazionale,

che parlino un linguaggio comune, con standard di cura e misure di valutazione simili»: lo dichiara Eugenio Mercuri del Policlinico Gemelli di Roma, dove il 13 e il 14 luglio si terrà un convegno internazionale, organizzato dall'Associazione Famiglie SMA (Atrofia Muscolare Spinale)

È promosso da SMA Europe – la Federazione Europea delle otto associazioni di pazienti e fondazioni che si occupano diatrofia muscolare spinale (o amiotrofia spinale), tra cui l'italiana Famiglie SMA – il workshop in programma per venerdì 13 e sabato 14 luglio a Roma, dal titoloMappatura, opportunità e sfide per il trial clinico della SMA, riservato a una serie di specialisti del settore.
Obiettivo principale dell'appuntamento, ripartito in tre sessioni, è di predisporre una tabella di marcia, al fine di ottimizzare le condizioni attuali e preparare il terreno per futuresperimentazioni cliniche rivolte a queste forme di malattie neuromuscolari.
In particolare, la prima sessione fornirà una panoramica di ciò che è accaduto in passato, delle sperimentazioni cliniche in corso e di quelle future, evidenziando le opportunità e le sfide che si vogliono affrontare. La seconda sessione, invece, affronterà il tema delle sfide fondamentali per l'attuazione di sperimentazioni cliniche per la SMA in Europa e negli Stati Uniti, con una particolare attenzione alle esigenze e alle specificità legate al sottotipo popolazione SMA e all'età della popolazione. La terza sessione, infine, metterà in evidenza i punti principali discussi durante il workshop e proporrà un piano d'azione comune.

Eugenio Mercuri, responsabile della Struttura Complessa di Neuropsichiatria Infantile del Policlinico Gemelli di Roma e referente per la ricerca di Famiglie SMA, che ha organizzato il seminario, sottolinea l'importanza dell'incontro, dichiarando: «L'organizzazione del workshop nasce in un momento particolarmente importante per questa malattia. Per la prima volta, infatti, ci sono delle prospettive di cure che a breve saranno pronte per entrare in una sperimentazione clinica in bambini e adulti affetti da atrofia muscolare spinale. Negli ultimi anni abbiamo imparato che le sperimentazioni nelle Malattie Rare sono complesse perché prevedono il coinvolgimento di molti centri a livello internazionale. Perché uno studio riesca c'è bisogno pertanto che questi centri parlino un linguaggio comune, con standard di cura e misure di valutazione simili. Il workshop si propone di fornire una panoramica degli studi cheentreranno in una fase clinica nel prossimo futuro, cercando di identificare le possibili difficoltà. La partecipazione dei maggiori esperti europei e americani consentirà di identificare un percorso comune di preparazione agli studi clinici, in modo da essere pronti per partire nelle condizioni migliori e aumentare le possibilità di successo di queste sperimentazioni».(S.B.)

Il programma completo del workshop è disponibile nel sito dell'Associazione Famiglie SMA. Per ulteriori informazioni: laura.boerci@famigliesma.org.


http://www.superando.it/2012/07/12/sfide-senza-confini-allatrofia-muscolare-spinale/




Pubblicata il 13-07-2012 alle ore 08:01